Quando due team di progetto mettono insieme i loro desideri e le loro competenze nel campo dello sviluppo sostenibile, la sinergia generata moltiplica i vantaggi reciproci.

Il 24 e 25 aprile 2019, i progetti ToB3 e BIM Game si sono incontrati per una sessione molto speciale a Bruxelles. Organizzato da Charlotte Dautremont e Sylvie Jancart di ULiège, questo evento mirava a discutere il tema dello sviluppo sostenibile, dell’economia circolare e del BIM.

Partner provenienti da Belgio, Germania, Spagna, Francia, Italia e Polonia hanno accompagnato uno stress test BIM Game che ha coinvolto l’associazione ROTOR. ROTOR si occupa della decostruzione e quindi della rivendita di materiali per un nuovo utilizzo.

Una serie di conferenze ha scandito il resto dell’evento. Emilie Gobbo dell’UCLouvain ha proposto di vedere gli edifici esistenti a Bruxelles come una risorsa per i futuri materiali da costruzione. Lionel Bousquet di BXLMRS ha illustrato come il BIM può contribuire all’economia circolare. Infine, Vincent Martin di BSolutions ha presentato il BIM come strumento per integrare il concetto di sviluppo sostenibile nella costruzione. Gli scambi con il pubblico che hanno seguito i convegni hanno mostrato quanto sia in crescita l’interesse per questi temi.

Il pomeriggio è stato organizzato attorno a workshop i cui temi includevano BIM, decostruzione, un gioco di ruolo attorno all’economia circolare di domani, il riuso e le sue contraddizioni con il BIM e, infine, una presentazione di Energia Città. Discussioni che non hanno lasciato nessuno indifferente.

Sviluppo sostenibile ed economia circolare a Bruxelles – ToB3